La Scoeula de Lengua Milanesa

Grammatica e Fonetica del dialetto milanese on line

 

 

 

VOCALI

 

 

 

a, e, i vengono pronunciate, come in italiano:

- aperte e brevi, se seguite da consonante lunga (scritta doppia) o se accentate aperte in fine di parola: matt, pess, pizz; mangi, ved, fin;

- chiuse e lunghe, se seguite da consonante semplice: pas, pes, fil; o in fine di sillaba tonica interna: ca-ra, spe-sa; o doppie finali: mangiaa.

 

o:

- 1) tona, non mai accentata e si pronuncia sempre come /u/ ital. aperta: dom, vscov [pron.: dum, vscuv].

-2) tnica:

2.1 - aperta (per natura), prta accento aperto e si pronuncia come nell' ital. "porta": fss, prta.

2.2 - chiusa (per natura), non porter accento alcuno e si legger sempre come ital. /u/: ross, mangiaroo, tromba, pension e sar molto lunga se con accento circonflesso: lustr.

 

 

Vocali arrotondate

 

"oeu" si pronuncia come in francese: fasoeu, fioeu.

 

"u" si pronuncia come /u/ francese, o // tedesco:

- a) frutta, tutti, mur, scur [pron.: frtta, ttti, mr, scr]

- b) in pochi casi come in italiano /u/ (preceduta da "g" o "q" e seguita da vocale): quadrno,

gurra; in dittonghi "au": aurra, autorit [non in autr che si pronuncia: atr].

 

 

 

 

Torna al Men de la Scoeula

 

Home Page