La Scoeula de Lengua Milanesa

Grammatica e Fonetica del dialetto milanese on line

 

 

 

CONSONANTI

 

 

 

Consonanti lunghe all'interno della parola (scritte doppie):

a)      denotano una maggiore durata: mtt > mtta, mattcch;

b)      indicano che la vocale che precede breve ed aperta: pss, pss, bll, strll (opposti: rs, pr, ps, pl, fl)

 

ss si pronuncia sorda-lunga

(italiano: cassa); es.: spss, pss; mssa, mssa.

 

"z" si pronuncia con suono intermedio s-z,

1. sorda (es.: nzi, dlz, piazza);

2. sonora (es.: rnza, zabajn, lazzaron);

3. sibilante (es.: zafrn, zffol, zccher [pr.: safrn, sffol, sccher]

 

n - m: sono nasali solo quando non sono scritte doppie, fanno sillaba con la vocale che le precede e sono pre-toniche o toniche; altrimenti si pronunciano rispettivamente dentale e labiale pura: anta, bamba, altrimenti: lana, scima.

 

 

 

 

Torna allinizio de la Scoeula

 

Home Page